Ecologia, ambiente, energia alternativa, termotecnicaEcologia, ambiente, energia alternativa, termotecnica

Installazione condizionatori: quali agevolazioni?

Installazione condizionatori: quali agevolazioni?

L’arrivo dell’estate segna inevitabilmente l’inizio del caldo afoso e dei giorni infernali. Purtroppo, con il cambiamento climatico in corso, si hanno dei giorni molto caldi rispetto agli altri. Come possiamo fronteggiare il caldo?

Quali sono i bonus del 2018 per l’installazione dei condizionatori?

Se da una parte gli esperti sconsigliano di uscire nelle ore più calde, dall’altra non significa necessariamente che in casa si stia meglio. Anzi! La maggior parte delle volte è proprio in casa che non si riesce a trovare refrigerio. Perché? Qual è il problema?

Uno dei modi per tenere la casa al fresco è avere degli infissi di una classe energetica maggiore. Qualora non fosse possibile cambiare gli infissi, vi consigliamo di ricorrere ai condizionatori. Dove sapere che ogni anno viene stanziato un bonus, grazie al quale potrete risparmiare istallare condizionatori.

Il problema del caldo è che non possiamo trovare riposo. Ormai, anche la notte si hanno dei picchi di temperatura non indifferenti. Proprio per questo motivo, è necessario ricorrere all’istallazione dei condizionatori.

Ecco la lista di tutti i bonus cui potrete fare richiesta

Sono presenti diversi bonus con cui iniziare a risparmiare. Di seguito, ve li elencheremo tutti:

  • Bonus climatizzatori risparmio energetico: la detrazione è attualmente al 65%. La pompa di calore dovrebbe essere ad alta efficienza e dovrebbe mirare a sostituire un vecchio impianto. Al bonus possono ricorrere abitazioni private e pubbliche;
  • Bonus condizionatori con ristrutturazione edile: la detrazione è al 50%. Il nuovo impianto deve essere a pompa di calore. Anche se non è ad alta efficienza va bene, purché, tuttavia, miri al risparmio energetico e alla riduzione dell’IVA al 10%. Può essere richiesto dalle abitazioni private, dai condomini o parti comuni;
  • Bonus condizionatori con bonus mobili con ristrutturazione: per quanto riguarda questo bonus, la detrazione è al 50%. Viene concesso quando si sta per effettuare una ristrutturazione edilizia straordinaria sulle abitazioni o sui condomini. Questo bonus è stanziato soltanto nel caso in cui si acquistino elettrodomestici e condizionatori di classe energetica a partire alla A+;
  • Bonus condizionatori senza ristrutturazione: ovviamente, è possibile richiedere il bonus qualora non fossero previsti interventi di ristrutturazione. Vediamo insieme qual è il caso in cui potrete ricorrere al bonus! Avete intenzione di sostituire il vecchio climatizzatore con un condizionatore nuovo di zecca? Ovviamente, deve essere a pompa di calore e la sua classe energetica deve essere alta, almeno A+. In questo caso, potrete richiedere una detrazione al 65%. Il massimo di spesa che potrete detrarre è di ben 46.154 euro.

Installazione condizionatori: un occhio alla classe energetica

Ovviamente, vi starete chiedendo perché la classe energetica deve essere tanto alta. Be’, il mondo di oggi mira al risparmio e al consumo di energia di un certo tipo: comprare un elettrodomestico di classe inferiore alla A, vi farà pagare bollette molto salate e inoltre non aiuterete l’ambiente.

La spesa di un elettrodomestico di classe maggiore, certo, non è economica. Tuttavia, il segreto del suo successo sta proprio negli effetti a lungo termine: comincerete a risparmiare da qualche mese del loro acquisto.